Wunderwaffen, spie avvelenate e segretari eterni: le notize della settimana

Polonio 2.0 O meglio, un veleno nervino non meglio identificato. La sostanza in questione é stata utilizzata per avvelenare una ex talpa britannica nei servizi segreti russi, scoperta nel 2010 e scambiata per agenti dormienti di Mosca pochi anni dopo la condanna per tradimento. L’uomo è stato ritrovato in stato comatoso insieme alla figlia a Salisbury, Regno Unito. Si sospetta che si tratti di un’azione punitiva russa simile a quella che portò alla morte di Litvinenko nel 2006.

Spiraglio coreano. Rappresentanti nordocoreani si sono detti pronti a trattare sul proprio arsenale nucleare “una volta assicurata la sicurezza della repubblica democratica”. L’apertura da parte di Pyongyang ha portato molti ad ipotizzare un incontro fra il presidente americano Trump e il leader nordcoreano, complici una serie di conferme e smentite da parte della Casa Bianca.

Bentornate tariffe sull’acciaio. Come segnalato settimana scorsa, gli Stati Uniti hanno imposto dei nuovi dazi sull’import di acciaio e alluminio. Nuovi e vecchi problemi sono però emersi: l’esclusione di Canada e Messico, membri del NAFTA, creerebbe infatti un vizio di forma che permetterebbe a prodotti europei di raggiungere il mercato americano tramite il CETA, l’accordo di libero scambio fra Canada e Unione Europea.

Wunderwaffen made in Russia. Ha fatto molto scalpore la presentazione dei nuovi sistemi d’arma russi, che spaziano da velivoli supersonici a sottomarini autopilotati e missili a propulsione nucleare progettati per rimanere in volo per parecchie settimane. Quali armi non sono da sottovalutare e quali sono solo fantasie?

Presidente a vita. Il parlamento cinese ha rimosso i limiti di mandato previsti dalla costituzione, aprendo la strada a una presidenza a vita di Xi Jinping. Un rundown di cosa ciò può comportare da Bloomberg.

Difesa franco-tedesca. Quale posto per l’Italia in un’ipotetica unione difensiva europea? Le preoccupazioni di Gianandrea Gaiani sul Sole 24 ore.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com